Il disturbo istrionico di personalità

disturbo-istrionico-di-personalità

Il disturbo istrionico di personalità

La caratteristica principale del disturbo istrionico di personalità è un’emotività molto intensa, esternata in maniera molto teatrale al fine di ottenere attenzione e approvazione degli altri attraverso l’utilizzo di comportamenti più o meno esplicitamente seduttivi. Frequente nei soggetti istrionici è anche una certa tendenza alla somatizzazione e la costante ricerca di novità.

Il disturbo istrionico di personalità solitamente compare nella prima età adulta soprattutto nelle donne e investe molte aree della vita di una persona causando un’ingente dose di sofferenza.

Come si manifesta il disturbo istrionico di personalità

Le persone con disturbo istrionico di personalità provano forte disagio quando non si sentono al centro dell’attenzione degli altri, per questo cercano di mantenere sempre l’attenzione su di sé tramite la messa in atto di comportamenti teatrali (invenzione di storie, descrizioni drammatiche del proprio stato emotivo ecc.), seduttivi (adulazione, provocazioni sessuali, adulazione) e provocatori (istigazione). L’istrionico appena conosciuto solitamente affascina le altre persone per via del suo entusiasmo, della sua socialità molto spiccata, della sua tendenza a coinvolgere gli altri. Tuttavia spesso il loro comportamento seduttivo risulta inappropriato in quanto spesso decontestualizzato o messo in atto nei confronti di persone per cui non nutrono alcun tipo di interesse sessuale. Un altro modo che hanno per attirare l’attenzione altrui è la malattia.

Questo grande bisogno di approvazione altrui, porta l’istrionico a considerare sé stesso soltanto in funzione degli altri e quindi a provare un basso senso dell’identità personale.

Altra caratteristica molto presente nel disturbo istrionico è un’espressività emotiva drammatica e superficiale, le manifestazioni emotive degli istrionici sono solitamente smodate e plateali che vanno e vengono molto rapidamente senza esser vissute in profondità. Anche il loro stile comunicativo può risultare troppo teatrale e non è raro che vengano accusati dagli altri di non essere persone autentiche.

Spesso le persone con disturbo istrionico di personalità considerano le loro relazioni più intime di quanto lo siano in realtà e hanno grandi difficoltà ad ottenere una reale intimità emotiva con le persone con cui si relazionano. Non è raro, infatti, vederli recitare all’interno dei loro rapporti delle vere e proprie parti (la vittima, la regina), cercando di controllare gli altri tramite la manipolazione emotiva e la seduzione.

Essendo così dipendenti dall’approvazione proveniente dall’esterno, va da sé che queste persone risultino eccessivamente sensibili al rifiuto da parte degli altri ed alle separazioni. Anche nella vita di coppia, pur di evitare la conclusione di un rapporto, possono ricorrere a tentativi estremi per attirare nuovamente l’attenzione della persona che stanno perdendo.

Quando sceglie un partner, solitamente la persona con disturbo istrionico di personalità tende a scegliere figure molto autorevoli alle quali attribuiscono doti incredibili e capacità di problem solving fuori dal comune.

L’istrionico è solitamente piuttosto suggestionabile sia dal punto di vista delle opinioni che dei sentimenti, entrambi sono infatti facilmente modificabili dagli altri o dalle circostanze più o meno favorevoli in cui si trovano in  determinato momento.

Molto soggetti alla noia e bisognosi di avere sempre nuovi stimoli, non è infrequente che inizino senza portare a termine vari progetti durante l’arco della loro vita, nella costante ricerca di gratificazioni e stimoli nuovi sia sul piano lavorativo che su quello relazionale e sessuale.

Nelle persone con disturbo istrionico di personalità vi è molta attenzione all’aspetto esteriore, tendono a curarsi molto in quanto è anche grazie al loro corpo che riescono ad attirare gli altri di cui hanno così tanto bisogno. Spesso gli istrionici si identificano con gli stereotipi legati alla loro sessualità (il macho per gli uomini e la femme fatale per le donne), portando all’estremo le caratteristiche peculiari attribuite alla loro sessualità dalla società.

Distinguere per comprendere (Diagnosi differenziale)

Andiamo ad analizzare le caratteristiche che il disturbo istrionico ha in comune con gli altri disturbi per non correre il rischio di confonderci.

L’emotività mutevole, i tentativi di manipolazione ed il costante bisogno di attenzione possono esser presenti anche nel disturbo borderline di personalità, non sono presenti tuttavia i tentativi di auto distruttività e le rotture rabbiose delle relazioni con conseguente sensazione di vuoto presenti invece nel borderline.

Istrionici ed antisociali possono essere manipolativi, seduttivi e superficiali, ma gli istrionici sono più teatrali e mettono in scena sé stessi per ottenere approvazione e accadimento mentre gli antisociali lo fanno per avere gratificazione di natura materiale.

Anche il narcisista tende a voler attirare su di sé l’attenzione degli altri ma lo fa per confermare a sé stesso la propria superiorità rispetto agli altri, l’istrionico si accontenta anceh di apparire fragile pur di esser amato.

Nel disturbo dipendente di personalità si è dipendenti dal sostegno e dalle gratificazioni degli altri, ma non compare la teatralità tipica dell’istrionico.

Le cause del disturbo istrionico di personalità

Le persone con disturbo istrionico di personalità spesso durante l’infanzia  possono aver provato difficoltà nel soddisfare i propri bisogni di cure, oppure possono esser state maggiormente apprezzate per il loro bell’aspetto o per la loro simpatia,  piuttosto che per la loro personalità; di conseguenza hanno in breve tempo appreso che per vedere appagati i loro bisogni affettivi era necessario utilizzare fisicità e seduttività.

In altri casi alcuni bambini possono aver ricevuto le cure che desideravano soltanto quando erano ammalati, sviluppando di conseguenza la tendenza a somatizzare ed esagerare i loro malanni in modo da utilizzarli come tramite per ottenere attenzioni e coccole per loro indispensabili.

Le conseguenze del disturbo istrionico di personalità

Non di rado le persone con disturbo istrionico rischiano di compromettere le loro relazioni attuando i loro tentativi di manipolazione. Nondimeno, il loro stile teatrale ed eccessivo porta spesso gli altri a non considerarli persone autentiche. Infine, le continue e drammatiche richieste di cure e accudimento possono portare amici e partner esausti all’allontanamento.

Anche sul piano professionale, i loro comportamenti seduttivi portano spesso ad una svalutazione della loro professionalità interferendo quindi in maniera negativa con la loro carriera.

La terapia per il disturbo istrionico di personalità

È di estrema importanza intervenire con una psicoterapia per lavorare immediatamente sui sintomi di ansia e depressioni che inevitabilmente si presentano quando si lavora con i disturbi di personalità. Una delle prime cose da fare è far prendere contatto alla persona della disfunzionalità dei propri comportamenti: sappiamo infatti che chi ha un disturbo di personalità non si rende conto della problematicità del proprio comportamento.

Molto utili incontri di terapia familiare per osservare da vicino quali sono le dinamiche disfunzionali che nel tempo si sono andate a formare e che contribuiscono al mantenimento del sintomo stesso.

Anche l’utilizzo dell’EMDR può rivelarsi fondamentale per l’elaborazione di avvenimenti vissuti come traumatici dalla persona che, senza che se ne rendesse conto, possono aver dato la scintilla iniziale da cui ha perso il via il disturbo di personalità.

Per approfondire

  • Disturbi gravi della personalità. Otto Kernberg, Bollati Boringhieri, 1988, Torino.
  • Scusate il disturbo, una versione umoristica della personalità. L. Recanatini, Alpes Italia, 2008, Roma.
  • EMDR revolution. Cambiare la propria vita un ricordo alla volta. Una guida per i pazienti. Croitoru, Mimesis, 2015, Milano.