Conoscere i chakra IV

I sette diritti

Introduzione Parte IV°

Ogni chakra riflette un diritto fondamentale dell’essere umano. La perdita di questi diritti blocca il chakra. Recuperarli è una parte fondamentale del processo di guarigione.

PRIMO CHAKRA: il diritto di esistere. Per essere radicati nel primo chakra dobbiamo avere un senso istintivo del nostro diritto di esistere, se non siamo in possesso di questo diritto infatti difficilmente riusciremo a reclamarne altri. Collegato al diritto di esistere vi è il diritto di avere ciò che necessitiamo per vivere. Un bambino non voluto, dubita del suo diritto di esistere e di conseguenza avrà difficoltà ad ottenere in seguono quello che gli servirà nella vita. Il diritto di avere è alla base della capacità di contenere, di tenere e mantenere. Tutte caratteristiche di un primo chakra sano.

SECONDO CHAKRA: il diritto di provare emozioni. In una cultura nella quale ci viene detto che le emozioni vanno contenute se non celate, dove la sensibilità viene scambiata per debolezza, viola il nostro diritto di sentire. Quando il diritto di provare emozioni viene castrato, perdiamo il contatto con noi stessi e siamo scollegati. Collegato a questo diritto vi è il diritto di volere, infatti se non possiamo provare emozioni, difficilmente sapremo cosa vogliamo. La possibilità di godere di una sana sessualità è strettamente collegata a questo diritto.

TERZO CHAKRA: il diritto di agire. Nelle culture basate su modelli comportamentali molto definiti bloccano il diritto di agire tramite il timore della punizione e la costrizione all’obbedienza. La maggior parte delle persone segue le orme degli altri, timorosa delle innovazioni e ancor di più della libertà. Senza il diritto di agire la nostra vitalità diminuisce così come la nostra autorità interiore. Collegato a questo diritto vi è il diritto di essere liberi.

QUARTO CHAKRA: il diritto di amare ed essere amati. Se i genitori non sono sufficientemente in grado di amare e curare i figli questo chakra viene danneggiato. Questo diritto inoltre viene danneggiato da giudizi razzisti, culturali, dalla guerra e da tutto quello che crea inimicizia tra i gruppi. Essendo il chakra centrale, questo viene danneggiato anche in relazione a danni subiti dagli altri chakra.

QUINTO CHAKRA: il diritto di dire e ascoltare la verità. Quando all’interno della nostra famiglia non ci è consentito di parlare apertamente, spesso non si viene nemmeno ascoltati, ci sono segreti da mantenere, questo chakra viene danneggiato. Quando i genitori, la cultura o il governo ci mentono, il nostro diritto viene violato. Imparare a comunicare in modo chiaro è fondamentale per riappropriarsi di questo diritto.

SESTO CHAKRA: il diritto di vedere. Questo diritto viene danneggiato quando ci viene detto che quello che vediamo non è reale, quando le cose vengono volutamente nascoste o negate. Quando i bambini assistono a cose che vanno al di là della loro comprensione, diminuiscono la loro capacità di vedere. Questo può alterare sia la visione fisica che la percezione psichica più sottile.

SETTIMO CHAKRA: il diritto di conoscere. E’ il diritto ad essere informati, a conoscere la verità, di sapere cosa accade. Allo stesso modo ci sono i diritti spirituali, ovvero il diritto di essere a contatto con il divino nella modalità che preferiamo. SE ci viene imposto un dogma spirituale i nostri diritti vengono danneggiati. Questo soffoca la ricerca del settimo chakra.